Cose da ricordare

Non uscire nelle ore calde e bere molto (andranno bene anche gli alcolici?), chiudere il gas quando si va via (perché si dovrebbe aprire autonomamente il rubinetto del gas quando non ci siamo? E’ un tipo dispettoso?), comprare il pecorino per la carbonara (a me non piace il pecorino, non trovate che puzza in modo inverecondo?), inginocchiarsi contro il razzismo (ma se invece si mettessero ad improvvisare un passo di danza, non sarebbe più scenografico?), i diritti delle minoranze (anche i rovesci delle maggioranze però non andrebbero trascurati).

L’umido con l’umido la plastica con la plastica (versione ecologica di mogli e buoi dei paesi tuoi?), fare l’orlo ai pantaloni (se portate i bermuda avete risolto un problema), i fantasmini con le scarpe estive (che comunque si vedono, voi fate finta di no, ma vi assicuro che si vedono), non fischiare gli inni nazionali (forse andrebbe anche evitato di cantarci sopra, soprattutto se siete stonati come campane ubriache), mettersi la mascherina quando si entra al bar (però ragionavo l’altro giorno con la mia sorellina che al bar della spiaggia, mezzi nudi con la mascherina si sfiora appena appena il ridicolo).

Andare in ferie ad agosto (io mi ostino ad andarci anche a luglio e poi mi arrivano 47 email in un giorno e mi girano), comprarsi una maschera da snorkeling (che nonostante il nome sembri una parolaccia detta mentre stai starnutendo, è molto utile, anche per una mezza sega del nuoto come me), comperare El Camino dei Black Keys (grande gruppo, ve lo consiglio). Ma soprattutto mai e poi mai chiedere favori ai figli adolescenti (vi si riproporranno per giorni e giorni, più pesanti di una peperonata).