9 verità e una bugia

  1. E’ tutta una questione di priorità. Si può provare ad essere, ad avere o a fare qualsiasi cosa. Ma alla fine bisognerà scegliere. E lì decidi cosa vuoi davvero.
  2. Quando vado in ufficio in macchina rimpiango spesso di non aver preso la metropolitana. Ma non così tanto spesso come quando prendo la metropolitana e rimpiango di non aver preso la macchina.
  3. Ho scoperto che, nonostante non tolleri il sapore dei fichi, la marmellata di fichi è buonissima.
  4. Il virologo Roberto Burioni, pur essendo nato a Pesaro, è tifoso della Lazio. Non solo per quello ultimamente lo proporrei come presidente del consiglio.
  5. Penso che Greys’Anatomy sia, fino ad oggi, la più bella serie mai andata in onda.
  6. Il mondo del calcio è malato. Dalle fondamenta. Dai più alti livelli a quelli più infimi. Riformarlo penso sia impossibile, oltre che inutile. Andrebbe raso al suolo e ricostruito da zero.
  7. A diciotto anni ero già assolutamente in grado di discernere la buona dalla cattiva politica, con una lungimiranza che ancora mi stupisce.
  8. Mi sto convincendo che il giorno in cui deciderò di attaccare gli scarpini al chiodo, la bicicletta potrebbe diventare un’alternativa.
  9. Curare il giardino e saper fuggire un cretino. Già solo per questi versi Battisti dovrebbe essere studiato nelle scuole.
  10. Se potessi tornare indietro probabilmente rifarei quasi ogni cosa, ma certamente non nello stesso modo.