Premio “Oh che bel mestiere fare il test col bicchiere”

ATTENZIONE! POST ALTAMENTE MINCHIONE SE NE SCONSIGLIA VIVAMENTE LA LETTURA DA SOBRI

Visto l’inspiegabile e per certi versi inquietante successo del primo test minchione della scorsa settimana, ho preso in mano il bicchiere e sorseggiando un buon mojto mi son chiesto, “e perché non fare il bis?” E su cosa poter intrattenere i miei lettori se non nell’argomento più cool dell’estate, quando estrogeni e testosterone si galvanizzano e  tuffandosi in danze leggiadre vagano beati nell’area tiepida della sera, al suono melodioso delle cicale? Parliamo dunque dell’Ammore!

E per farlo dovrò ricorrere ai versi del cantante che ha segnato in modo indelebile l’adolescenza di noi che l’abbiamo vissuta tra la fine dei settanta e gli inizi degli ottanta. Una mezza sega, con i capelli tinti e cotonati che ci ha fatto sognare ed innamorare per la prima volta e che ogni anno, d’estate immancabilmente scalava le classifiche con una canzone minchiona. L’Elvis-de-pelvis-intheMephis de noantri. Al secolo Umberto Tozzi. Era l’epoca dei 45 giri, gli LP erano cose da grandi, noi ci accontentavamo della radio e dei Juke box e dunque questi tormentoni estivi ti scassavano la uallera in una maniera così persistente che ti entravano nella testa e non ne uscivano più. Le parole erano minchione, come le musiche: giro di do e rime baciate. Però funzionavano, capperi se funzionavano! Ma che volevano dire quelle canzoni? Quali criptici messaggi si nascondevano dietro quei versi? E soprattutto, cosa risuona dentro di noi riascoltandoli ora? In base alle varie interpretazioni usciranno fuori determinati profili. Rispondete sinceramente e scoprirete che amante siete.

1 – Donna amante mia, donna dell’addio, scoiattolo impaurito che farai, e chi si accorgerà che sei donna!

A. Scoiattolina, magari se ti tagliassi i baffi, toglieresti di mezzo qualche dubbio

B. Scoiattolina lo dici a tua sorella

C. Attenzione, chi disprezza compra e donna baffuta è sempre piaciuta

 

2 – Ti amo e chiedo perdono, ricordi chi sono, apri la porta a un guerriero di carta igienica, e dammi il tuo vino leggero che hai fatto quando non c’ero?

A. Ricordi chi sono? Che è un indovinello? Certo che me lo ricordo, mica c’ho l’alzhaimer!

B. Un guerrieri di carta igienica? Un altro attacco di colite eh!

C. Che ho fatto quando non c’eri? No, ti assicuro scoiattolina, non sono stato io!

 

3 – Tu, stiamo qui, stiamo là, c’è l’amore a cena e tu, dimmi sì se ti va, il mio letto è forte e tu pesi poco di più della gommapiuma tu

A.Insomma stai qui o stai là? Sei un tipo ondivago!

B.L’amore a cena? Ho capito, anche stasera non t’andava di cucinare

C.Il letto sarà anche forte, però tu, scoiattolina, qualche chiletto potresti anche buttarlo giù

 

4 – Gloria, manchi tu nell’aria, manchi come il sale, manchi più del sole, sciogli questa neve che soffoca il mio petto, t’aspetto Gloria

A.Mi son sempre chiesto, il sale fino o il sale grosso?

B.La neve sul petto? Se ti sente Lapo…

C.Ma già che c’eri non era meglio una rima con la cicoria?

 

5 – Stai stella stai finché c’è nei suoi occhi un S.O.S. chi mi dà brividi, tipo quando al sole stai.

A.Stai? Ma che giochi a sette e mezzo e c’hai paura di sballare?

B.Ma soprattutto tu non stai tanto bene eh!

C.Quel “brividi” con l’accento sull’ultima i, ha segnato la mia adolescenza in maniera indelebile

 

6 – E naufragio farò più possibile a sud, notte rosa sembra esplosa dolore di raso dimmi chi ti ha preso

A.E ancora non avevamo visto Lost, per giunta

B.Secondo me da piccolo hai mangiato troppe Big Bubble

C.Questo è forse il verso più stupido di tutta la storia della canzone italiana

 

7 – Eva abbracciami di mare dolce piovra, Eva e ci respireremo finché vuoi con le ali di arcangelo nello spazio di un attimo al di la’ degli oceani

A.Dolce piovra? E meno male che non gli hai dato della cozza!

B.Ci respireremo se ti sarai lavato le ascelle, soprattutto

C.No, forse questo verso è ancora più stupido di quello di prima

 

A

Dongiovanni. Dove vai farfallone amoroso, notte e giorno d’intorno girando… sei sempre a caccia di nuove avventure, spiagge affollate e discoteche assordanti sono il tuo territorio. Ti piace piacere, guardarti allo specchio e farti vedere in giro. Fatti vedere, ma da uno bravo. Piuttosto rilassati! L’ansia da prestazione può fare brutti scherzi. Consigli di lettura per l’estate  https://giacani.wordpress.com/2013/09/18/samarcanda-2001/

B

Platonico. Quanto ti piacciono i film strappalacrime, regalare i fiori e leggere i foglietti dei baci perugina. Segui l’oroscopo e magari ci credi pure, sai a memoria i testi di Baglioni e le poesie di Neruda. Insomma ti perdi nei dettagli. La dolcezza va bene, ma tu rischi di cariare i denti! Consigli di lettura per l’estate https://giacani.wordpress.com/2013/09/18/e-venne-il-giorno/

C

Sfigato. A volte sarebbe meglio dedicarsi allo sport. O ad un nuovo hobby. Non è che poi l’amore sia proprio questa cosa insostituibile. Per esempio, hai mai provato con il golf? Sempre di un’attività con palle, mazze e buche si tratta. Con degli indubbi vantaggi: stai a l’aria aperta, non devi inventarti cose romantiche, non sudi e l’alito pesante e l’areofagia non sono un problema. Consigli di lettura per l’estate https://giacani.wordpress.com/2013/09/19/pensieri-volanti/

 

Ed eccoci arrivati alla parte più divertente. Si sa, il dolce alla fine: le nomination! Così tanto per frantumare un po’ l’apparato riproduttivo a qualcuno. Chi ha la ventura di essere insignito di questo autorevole riconoscimento avrà l’onere e l’onore di rispondere alle minchionissime domande, nominando poi a sua volta altri 20 blogger, andando però in ordine alfabetico, secondo la prima lettera del nome del blog, che dovrà avere meno di 162 followers e l’immagine di un animale nel gravatar. Altrimenti si potrà optare per le seguenti alternative:

A) Dichiarare guerra alla Kamchatka (ma solo con due carrarmatini)

B) andare in monopattino da Roma a Ostia, senza passare dal via (e quindi senza ritirare le 20 mila lire)

C) esibirsi nel casting del prossimo X Factor con una versione rappata di un grande successo (ovviamente di Umberto Tozzi)

 

http://vetrocolato.wordpress.com/

http://www.topperharley.com/

http://elinepal.wordpress.com/

http://unblogunpocosi.wordpress.com/

http://shockanafilattico.wordpress.com/

http://pensieridistesialsole.wordpress.com/

http://colpoditacco.me/

http://tiraiunafrecciaalvento.wordpress.com/

http://cippes.wordpress.com/

http://migrazioniinterne.wordpress.com/

http://solounoscoglio.wordpress.com/

http://ilsuccodimela.wordpress.com/

http://illatocomico.wordpress.com/

http://vivodasola.wordpress.com/

http://latisanadellasera.wordpress.com/

http://thepellons.wordpress.com/

http://musicfortraveler.wordpress.com/

http://pinocchiononcepiu.com/

Premio “Com’è bello fare i test da Trieste in giù”

Torna l’estate, il bel tempo e la voglia di cazzeggiare (be’ quella effettivamente non è che durante l’inverno sia proprio scomparsa). E cosa meglio di un bel test minchione per passare il tempo? In questo modo restituisco, un po’ a modo mio, le nomination ricevute recentemente da Sun (http://pensieridistesialsole.wordpress.com/) e da Agnese (http://colpoditacco.me/), che mi avevano omaggiato con premi certamente più prestigiosi di questo.

Qual è la tua vacanza ideale? Come vorreti spendere questo periodo di ferie? Rispondete a queste 7 domande, controllate qual è la lettera dominante e finalmente saprete quello che nessuno ha mai avuto il coraggio di dirvi. Buon divertimento!

1 Mogli e buoi
A. E’ preferibile non soffrano di areofagia
B. Ruminano dopo mangiato
C. Ti fanno vergognare quando decidono di partecipare al Karaoke

2 Chi fa da sé
A. Generalmente s’annoia
B. E’ rimasto solo
C. Da grande diventa miope

3 Gioca con i fanti
A. Primiera e settebello
B. Non è meglio secchiello e paletta?
C. Ma non imitarli dal barbiere…hanno un taglio un po’ naif

4 Rosso di sera
A. Non hai messo la crema
B. Non più di due bicchieri
C. E’ una promessa o una minaccia?

5 Chi semina vento
A. Ha mangiato fagioli
B. Gioca all’allegro fattore
C. E’ imbecille, perché si dovrebbe seminare vento?

6 Gallina vecchia
A. Cuscino in faccia e vai!
B. Difficilmente sarebbe diventata ministro con il Berlusca
C. Gallina e pure vecchia? E va be’, ma allora dillo!

7 Occhio non vede
A. Mette l’occhiali
B. Orecchio non sente
C. Ma che è, mosca cieca?

A
Sei un tipo poetico. Ameresti passare le tue vacanze sulla riva di un lago, leggendo i poeti dello Strum und Drang e ascoltando la discografia completa di Angelo Branduardi. Adori seguire il volo delle farfalle e ti incanti di fronte ad un tramonto. Insomma, sei più noioso di film francese sottotitolato in bulgaro. Il consiglio è datti una svegliata se non vuoi che il tuo compagno/a si sloghi la mascella a furia di sbadigliare ogni volta che sta con te.

B
Sei un tipo avventuroso. Ti piace passare le tue vacanze con spirito d’avventura, andando in giro per il mondo zaino in spalla, dormendo nelle bettole e mangiando formiche o grilli fritti. E pazienza se al termine puzzerai peggio di un cane bagnato. L’emozione innanzitutto, il tuo ideale è Indiana Jones. Il consiglio è rilassati! A volte anche capocotta potrebbe avere un suo perché.

C
Hai qualche problema. E’ inutile nasconderlo…per te andare in vacanza è uno vero stress. Una tortura, di cui faresti decisamente a meno. Preferiresti di gran lunga chiuderti in casa, svegliarti a settembre, magari con qualche bella foto esotica e qualche avventura da raccontare agli amici. Il consiglio è fallo sul serio. Non scassare più gli zebedei lamentandoti della file in autostrada, gli affitti cari e le spiagge affollate. Chiuditi in casa, scopri l’ebrezza di cercare un negozio aperto, fai godere i tuoi trigliceridi dal Mac. Scommettiamo che quest’altr’anno agognerai persino Ladispoli?

A questo punto le nomination. Chi è insignito di questo prestigiosissimo premio dovrà, oltre a rispondere alle minchionissime domande, cimentarsi in un altrettanto minchionissimo test. E chi non lo fa? Sarà costretto ad invitare a casa sua per Ferragosto tutti quelli che hanno risposto C, davanti al barbecue, preparando bruschette per tutti.

http://vetrocolato.wordpress.com/

http://www.topperharley.com/

http://elinepal.wordpress.com/

http://unblogunpocosi.wordpress.com/

http://shockanafilattico.wordpress.com/

http://tiraiunafrecciaalvento.wordpress.com/

http://crazyaliceinwonderland.com/

http://migrazioniinterne.wordpress.com/

http://solounoscoglio.wordpress.com/

http://ilsuccodimela.wordpress.com/

http://illatocomico.wordpress.com/

http://vivodasola.wordpress.com/

http://latisanadellasera.wordpress.com/

http://musicfortraveler.wordpress.com/

http://pinocchiononcepiu.com/

 

Tanti auguri, burummm! A chi tanti award ha! Tanti auguri burummm, in campagna e in città

Vengino signori venghino…addirittura due in un colpo solo! Sono davvero, ma davvero orgoglioso, molto orgoglioso, arriverei a dire orgoglione, di aver avuto due nomination per dei prestigiosissimi premi. Nientepopodimeno che dal mitico Zeus (http://musicfortraveler.wordpress.com) che mi ha omaggiato del Ma guarda che bel libro amorevole che ho trovato AWARD” e soprattutto del “Mi piace guardarti mentre ti fai il bidè AWARD“.

E partiamo dunque con il primo:

1 – Come scegli i libri da leggere? Ti fai influenzare dalle recensioni? No. Le recensioni mi scassano a prescindere. Se un autore mi piace tendo a leggere tutto quello che scrive. Per i nuovi mi lascio influenzare dal titolo o dal consiglio di qualche amico, dallla copertina, dal prezzo, da qualsiasi altra cosa. Ma non dalle recensioni

2  – Dove compri i libri: in libreria o online? In libreria. Anche se sarrebe carino, che so, comprarli dal fornaio. In ogni caso le librerie penso restino il posto più bello dove si possa passare il tempo.

3 – Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta? Quando entro in una libreria difficilmente ne esco con un libro solo. Quindi o non ne ho proprio (succede raramente) o ne ho molti

4 – Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro? Sì, perché adoro sia i libercoli molto corti sia i tomi stile Signore degli anelli. Dipende da periodi.

5 – Hai un autore e un genere preferito? Molti autori preferiti. Oggi la mia classifica sarebbe Landsdale, Fante, Pennac.

6 – Quando è iniziata la tua passione per la lettura? Da sempre. Ma ad essere precisi direi dai fumetti.

7 – Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme? Di solito uno alla volta.

8 – Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe? Che domanda scema è? Perché uno dovrebbe distruggere tutti i libri del mondo?

9 – Perché ti piace leggere? Perché “all’infuori del cane, il libro è il miglior amico dell’uomo. Dentro il cane è troppo buio per leggere” (cit. Groucho)

10 – La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso? All’inizio gli avevo dato un ordine geografico:  gli inglesi qui, gli americani là, i tedeschi su, i francesi giù. Dopo 10 anni che abitiamo in questa casa, essendo i libri aumentati e le librerie sempre quelle sono passato ad un ordine zoologico: a pene di segugio.

Veniamo alle domande del “Mi piace guardarti mentre ti fai il bidè AWARD“. Premio molto impegnativo in cui finalmente potrò dare libero sfogo alla minchioneria che è in me (ma anche in te che mi leggi, caro il mio lettore!)

1 – COME TI CHIAMI REALMENTE: Va bene che a quest’ora, considerato il tasso di alcol non mi metterei alla guida, va bene che sono uno stravagante, ma giuro (quello di spero, promicto e iuro che vogliono sempre l’infinito futuro e sono imparentati con sparo, uccido e ammazzo, il latino m’ha rotto il…zzo), giurin giurella, che non mi sono mai chiamato. Né realmente, né fantasiosamente. Neanche, che so, “ehi tu”, oppure “pss”, “secco”, “maschio”, niente. Ve lo posso assicurare: non mi sono mai chiamato.

2 – QUAL È LA TUA VERA ETA’: Quella vera in che senso? Rispetto a quella finta? Quella anagrafica? Considerando che stasera ho vinto a calcetto giocando con gente che poteva essere mio figlio, citando i Jethro Tull, direi “too old for Rock’n roll, too young to die”.

3 – E QUELLA CHE VORRESTI AVERE: vorrei avere l’età che ho. Solo con trent’anni di meno.

4 – QUAL È L’ULTIMO SMS CHE HAI RICEVUTO: “rincoglionito ero dietro di te”. L’ho detto… trent’anni di meno

5 – COM’E’ STATO IL TUO PRIMO BACIO: non intendevate bacio perugina vero? Lo immaginavo. E come vuoi che sia stato…umido.

6 – COS’HAI SOGNATO STANOTTE: che arrivava Sharon Stone e mi diceva…Rò è stato veramente fantastico. No eh? Va be’, dai poteva anche essere!

7 – DOMANI PARTI DOVE VAI: in Arizona. A dire a Sharon Stone che sì, niente male. Ma posso fare di meglio.

8 – A COSA STAI PENSANDO: Ma davvero c’è qualche svitato che è arrivato a leggere fin qui? Siete strani eh!

9 – COSA FARAI STASERA: mi baloccherò sull’idea di quanto sia erotico giocare a pallone con gente che potrebbe essere tuo figlio, vincere e continuare ad essere il più forte. E fanculo agli ultimi trent’anni! Dopo di ché, finisco di scrivere minchiate, porto fuori il cane, continuo a bere (non solo acqua) e magari spero che l’adrenalina si acquieti e magari così riesco anche a dormire

10 – SE POTESSI INCONTRARE DAL VIVO UN SOLO BLOGGER CHI SCEGLIERESTI E PERCHÈ?: allora, una l’ho già incontrata ed è stato amore a prima vista. L’altra è lontana. Ma lei sa che è nel mio cuore e prima o poi ci incontreremo. A metà strada tra la Liguria e la Luna…!

Ma adesso viene il bello. Ovvero scassare la uallera ad altri blogger. Che ovviamente non potevano non essere:

http://unblogunpocosi.wordpress.com

http://labloggastorie.wordpress.com

http://luceashanghai.wordpress.com

http://tilladurieux.wordpress.com

http://cineclan.wordpress.com

http://migrazioniinterne.wordpress.com

http://ilafdl.wordpress.com

http://pinocchiononcepiu.com

http://elinepal.wordpress.com

http://latisanadellasera.wordpress.com

http://crazyaliceandwonderland.wordpress.com

http://vetrocolato.wordpress.com

 

The Superteleminchione Blog Award

E’ inutile negarlo. Sembra assurdo, eppure è così. Del resto, voglio dire, vi sembra normale che un comico, uno che dovrebbe far ridere la gente, si mette in testa di fondare un partito e la gente lo vota? E’ normale? E mica lo votano in quattro, che già sarebbe originale. No! Lo vota il 25% degli italiani! Quindi perché stupirsi.

Ma poi, vi sembra normale che ci sia così tanta gente che va in giro per la città con tanto di carrelli della spesa a ravanare dentro i cassonetti della mondezza? Perché prima non c’erano? E non mi dite che è un sintomo dei tempi, che è segno della povertà dilagante…ma quando mai! I morti di fame ci sono sempre stati. Qualcuno chiedeva l’elemosina, qualcun’altro puliva i vetri ai semafori e qualche altro andava a rubare. Ma la vera domanda è: ma che ci troveranno mai dentro i suddetti cassonetti?

Ammettiamolo, il mondo è strano, la realtà non è poi così razionale come pensiamo. Quindi, perché stupirsi se questi buffi premi che girano su wordpress hanno così tanto successo? Uno si mette a scrivere racconti, qualcuno si abbandono a riflessioni filosofiche, qualcun’altro fa rivelazioni intime. E poi ti accorgi dalle statistiche che niente ha così tanto seguito come i post sui premi. Un po’ sono come carezze che ci scambiamo fra noi, un po’ sono rotture di zebedei. Però piacciono!

E allora, sai che c’è? Me ne invento uno pure io! Il Superteleminchione Blog Award. Le regole sono un po’ particolari. Non serve rispondere a domande, non bisogna inserire nessuna immagine, non è necessario scassare la uallera a nessun altro. Tranquille divinità di WordPress e anche voi burattini senza fili. Non vi chiamerò in causa creature vetrate, madame francesi o astri dell’estremo oriente. Qui te la canti e te la soni. Fai la giuria, il valletto e il premiato, Insomma, una sega intellettuale in piena regola. Autoerotismo allo stato puro.

Se volete anche voi vincere il Superteleminchione Blog Award dovrete, rigorosamente stando in piedi su una gamba sola, con mano sul cuore e voce stentorea, ripetere tre volte a voce alta “me ne infischio se è nevischio se c’è nebbia il vento fischia perchè il vento se ne infischia“. E il premio sarà vostro.

In alternativa restituitemi i miei sandali.

 

Premio Dardos

Dardos

 

Qui fioccano i premi! E quindi non posso esimermi dal ringraziare la mia amica Sun di http://pensieridistesialsole.wordpress.com/ che mi ha voluto nominare per questo premio.

D’altra parte, probabilmente, la povera Sun deve aver preso un colpo di Sun, perché questo premio va indirizzato ad un blog del quale si vogliono riconoscere i valori personali, etici, culturali e letterari trasmessi attraverso la scrittura.

Sun, ma sei proprio sicura? Io però te l’avevo detto che mischiare barricata e limoncello a volte fa dire e fare cose imprevedibili…a volte, mica sempre 🙂

Le regole, per ricevere il premio, sono:

  1. Mostrare l’ immagine del premio
  2. Ringraziare chi ti ha nominato
  3. Nominare altri 15 bloggers

Cosa che mi appresto a fare prontamente:

http://luceashanghai.wordpress.com/

http://ilripostigliodimargaret.wordpress.com/

http://incorporella.wordpress.com/

http://squarcidisilenzio.wordpress.com/

http://germogliare.wordpress.com/

http://vivodasola.wordpress.com/

http://cronachediunpigiamarosa.wordpress.com/

http://bruttaycattivablog.wordpress.com/

http://migrazioniinterne.wordpress.com/

http://lavitadicri.wordpress.com/

http://bluoltrenuvola.wordpress.com/

http://sexandtheciturin.wordpress.com/

http://thepellons.wordpress.com/

http://giovanecarinaedisoccupata.wordpress.com/

http://idiosincrasiequotidiane.wordpress.com/

Shine on Award

Alice (http://alicesadventuresinfoodland.wordpress.com/) non solo guarda i gatti (che notoriamente guardano nel sole), ma non contenta di quello che già mi aveva assegnato l’altra volta (https://giacani.wordpress.com/2013/12/01/the-versatile-blog-award/ )   c’ha rintigna, come diciamo noi sotto il Cuppolone, e assegna un nuovo premio ai miei viaggi ermeneutici…Thank you very much!

Regolamento del premio:

–         Inserire il logo dell’Award sul front del post;

–         Riportare il nome del blog che ti ha nominato all’inizio del post;

–         Rispondere alle sette domande su noi stessi;

–         Nominare 15 bloggers per questo premio e riportare il link del loro blog;

–         Notificare a questi blogger la nomination.

Ecco le 7 domande e le rispettive risposte

1. Perchè hai iniziato questo blog?

Perché avevo voglia di un posto dove mettere insieme tutte (o quasi) le cose che avevo scritto in precedenza: metterle insieme per raggrupparle per tipologia, metterle insieme per rivederle e magari trovarne un senso complessivo. Insomma il blog è una sorta di scatola, una specie di cassettiera, ma anche un imbuto attraverso il quale far passare i pensieri più scoordinati.

2. Qual è la cosa più importante nella tua vita?

Nessuna “cosa” è importante nella mia vita, se si intende cosa come sinonimo di oggetto. Se invece la domanda intende “cosa” come sostantivo generico, la più importante è la musica.

3. Il cibo di cui non puoi fare a meno?

Quello che preferisco è il pesce. Qualsiasi tipo, cucinato in qualsiasi modo

4. Il tuo posto del cuore?

Le montagne dell’altipiano delle Rocche, in provincia dell’Aquila

5. Come ti vedi nei prossimi 10 anni?

Temo ingrassato, mi auguro più ricco, immagino sempre lo stesso

6. Tre cose senza le quali non esci di casa?

Il cellulare, qualcosa da leggere, la sensazione di aver scordato qualcosa

7.Una citazione che ti caratterizza?

Di vino, di poesia o di virtù: come vi pare. Ma ubriacatevi” (C. Baudelaire)

E ultime, ma non per importanza, le meritatissime nominations (peccato non poterne dare di più) ad alcuni (solo alcuni) tra i miei blog preferiti (in ordine casuale!). Escludo volutamente i blog già premiati la volta del Versatile Blog Award, con l’unica eccezione di quello della mia amica Neury perché ha pochi followers per un blog che trovo sempre straordinariamente divertente

http://ideliridiunaneuroromantica.wordpress.com/

http://musicfortraveler.wordpress.com/

http://tilladurieux.wordpress.com/

http://parfumdefemme.wordpress.com/

http://iansaiin.wordpress.com/

http://nauseapatica.wordpress.com/

http://disgracekellybites.wordpress.com/

http://paracqua.wordpress.com/

http://anitaliangirl.wordpress.com/

http://latexandlollipops.wordpress.com/

http://michiamoblogjamesblog.com/

http://luceashanghai.wordpress.com/

http://possibilipensieri.wordpress.com/

http://pinocchiononcepiu.wordpress.com/

http://masticone.wordpress.com/

The Versatile Blog Award

Sono stato nominato per The versatile blog award!

Ecco le regole:
– Mostrare il logo dell’award sul blog;
– Ringraziare il blogger che ti ha nominato;
– Nominare altri quindici blog;
– Mettere il link dei tuoi nominati nel post e informarli del premio con un commento;
– Scrivere sette cose su di te
Il punto 1 mi rimane un po’ oscuro (come si fa a mostrare il logo sul blog? Che mi succede se non lo faccio? Mah! Il punto 2 è più semplice: oddio, più che un premio mi sembra una catena di Sant’Antonio, però comunque è divertente, quindi grazie a Alice (http://alicesadventuresinfoodland.wordpress.com/)

Nomino dunque i 15 fortunati (anzi le 15 fortunate, perché mi sono inventato un’altra regola, che avrei premiato solo quote rosa) a cui assegno questo prestigiosissimo premio per cui mi aspetto un caffè quando mai ci incontreremo e una gratitudine melensa che verrà dimostrata nel fingere di apprezzare le minchiate che scrivo.

http://vetrocolato.wordpress.com/
http://tometooyou.wordpress.com/
http://ideliridiunaneuroromantica.wordpress.com/
http://menteminima.wordpress.com/
http://latisanadellasera.wordpress.com/
http://solounoscoglio.wordpress.com/
http://elinepal.wordpress.com/
http://viaggioperviandantipazienti.wordpress.com/
http://illatocomico.wordpress.com/
http://teverdenuvole.wordpress.com/
http://ilsuccodimela.wordpress.com/
http://unaragazzanoncomune.wordpress.com/
http://grovigliosorridente.wordpress.com/ http://meunexpected.wordpress.com/awards/ http://laragazzacoltacco12.wordpress.com/
Scrivere 7 cose su di me…ma non era meglio scrivere 15 cose e mandarle a 7 fortunati? Oppure si poteva fare 15 X 7, diviso il numero dei followers, per la radice quadrata dei blog…no eh? Va be’ dunque 7 cose su di me…potrei dirvi le 7 cose in cui eccello. Sapete per esempio che so dire Sopralapancalacapracampasottolapancalacapracrepa più e più volte? E poi so anche scrivere bene Vergingetorige, senza fare errori eh! Inoltre mi ricordo a memoria la declinazione dell’articolo greco: o e to, tou tes tou e via dicendo. Però facciamola facile, vi dirò i miei 7 preferiti: libro, cd, film, colore, viaggio, citazione, animale.
Per il libro preferito dico Il Signore degli Anelli di Tolkien, ma avrei potuto dire anche A Full of Life di Fante e Signori bambini di Pennac.

Per il cd numero 1 incontrastato per me è Sellin’England by the Pound dei Genesis. Dovessi fare un podio metterei il White Album dei Beatles e Breakfast in America dei Supetramp.

Il film dico L’Attimo fuggente. Podio a C’era una volta in America e Blues Brothers.

Il colore preferito è il celeste. Insieme al bianco ci sta anche meglio

Il viaggio più bello che ho fatto è stato quello in Arizona

La citazione una qualunque di Flaiano. Scelgo questa: I grandi amori si annunciano in modo preciso: appena la vedi dici “E mo’ chi è ‘sta stronza”

L’ animale è il cane. Anche se forse non sarebbe male anche avere un ornitorinco.

E adesso a voi! Buona domenica e buon Versatile Blog Award!