Vado a Singapore o rincorro gli scoiattoli?

E così sono due anni che word presso questi lidi. Ed è incredibile, tu pensa a volte le combinazioni: WordPress mi fa gli auguri per il secondo anno di blog, proprio due anni esatti da quando l’ho aperto. E poi dici che non bisogna credere alle coincidenze.

Come lo scorso anno questa è un po’ l’occasione dei bilanci, dei numeri, dei consuntivi. Ma soprattutto l’occasione per ringraziare i miei amici blogghettari, vicini e lontani, assidui e saltuari, seriosi e minchioni. La “scatola virtuale” si riempe sempre più di cose, di legami, di amicizie. E se è vero che scrivere resta sempre una delle cose che mi diletta di più e ha un sua valenza in sé (il saggio di Konisberg avrebbe detto che ha una natura noumenica), certamente sapere di essere letti, da alcuni di voi in particolare, ha assunto nel tempo un gusto tutto particolare, che volendo restare nel linguaggio del già citato prussiano, potrei definire fenomenico. Se non fosse anche un bel po’ minchionico. Ma questo è un altro discorso, che non credo Kant apprezzerebbe più di tanto.

Ma diamo un po’ di numeri. Gli iscritti al blog sono arrivati circa ad un migliaio (ma dai, sul serio? E non devo dei soldi a nessuno?) e le visite quasi 30 mila (così tanta gente ha così poco da fare? Ti credo poi che l’Italia va in rovina). E a proposito di Paesi, oltre al nostro ho ricevuto visite un po’ da ogniddove, anche da Paesi palesemente inventati, tipo Singapore (Singapore, vado a Singapore, benedette care signore, dai non esiste!). Certo vorrei chiedere a quel mio lettore dalle Maldive……ma tu, stai alle Maldive no? E invece di…..va be’ oh, contento te. Cosa poi abbiano capito gli 8 bulgari che hanno letto il blog….ah, saperlo!

Un focus particolare (da qualcuno bravo, tipo un neuropsichiatra), andrebbe fatto sui termini di ricerca che hanno portato al blog. Alcuni, debbo riconoscerlo, mi riempono di soddisfazione e di orgoglio. Lo vedi – mi dico – lo vedi che alla fine, piano piano, dai tempo al tempo: un encomio speciale va quindi a quel lettore che è arrivato da me digitando “salvini testa di cazzo“. Complimenti, hai vinto una fornitura gratuita di minchiate giornaliere. Tu mi contatti in privato e io ogni giorno te le mando. Altri termini di ricerca, effettivamente, mi rimangono un po’ oscuri. Tipo “quanti anni aveva la signorina Rottermeier?” Ma perché lo volete sapere? E soprattutto, perché sperate che nel mio blog ci sia la risposta? Mah!

Debbo dire però che quello che mi ha più emozionato è stato “che bello rincorrere gli scoiattoli“. Ecco, questo mi sembra quello che meglio rappresenti la natura assolutamente minchiona del mio blog. Anzi, forse gli cambio nome: invece che Viaggi Ermeneutici, lo chiamo Chebellorincorreregliscoiattoli” . Che ne dite?