Diverso da chi?

Essere diverso per te forse vuole dire essere un diverso. Lo capisco, siamo diversi io e te, per fortuna direi, ma anche per diverse ragioni. Soprattutto perché io ho un’idea diversa e se sono diverso è perché ho diverse idee, diversamente da te che forse non ne hai neanche una.

Quindi in modo diverso anch’io potrei voler sottolineare la nostra diversità, che non è solo un diversivo, perché dietro la diversità ci sono vere e proprie divergenze, che assumono sfumature diversificate. Ma non vorrei avere un diverbio con te: sarebbe divertente quasi come un attacco di diverticoli.

E allora, diversamente da quel che forse potresti pensare, non sei tu a voler sottolineare la nostra diversità, perché per diversi aspetti e aspetti diversi, quello che ci diversifica è solo la paura. Quella che hai tu, non solo per le diversità, ma anche per le diversificazioni. Che poi, in fondo, verrebbe da chiederti: ma diverso da chi?